Tutti i giorni con gran gusto e tanta salute

Tutti i giorni con gran gusto e tanta salute
23/04/2013 0

D3,K1 e B6: sono le vitamine necessarie per fronteggiare l’insorgenza dell’osteoporosi. L’extra vergine Petrini Plus®, frutto di una innovazione ideata dalla famiglia Petrini, diventa l’olio da olive d’uso quotidiano, brevettato a livello internazionale, regolarmente raccomandato da reumatologi e nutrizionisti

Chi l’avrebbe mai detto in passato che un olio d’oliva da semplice condimento sarebbe diventato anche strumento ideale per sciogliere le vitamine D3,K1 e B6 facendole quindi arrivare al nostro organismo in maniera diretta e naturale!? Sia chiaro infatti che sono proprio queste tre vitamine, unitamente alle terapie farmacologiche, ad aiutarci a contrastare alcune malattie dello scheletro come l’osteoporosi grazie alla loro azione sinergica sul metabolismo osseo.

La scienza lo ha dimostrato studiando l’azione specifica delle singole e quindi consigliandone l’assunzione giornaliera attraverso un regime alimentare ricco di latte, latticini, formaggi, pesce e verdure. Succede però che soprattutto i primi siano anche ricchi di colesterolo e grassi pertanto da evitare o consumare con moderazione soprattutto dopo i 50 anni. Allora come fare?

La scienza dell’alimentazione ci viene in aiuto con il Petrini Plus®, un olio extra vergine arricchito con le vitamine D3,K1 e B6 prodotto dalla Fattoria Petrini di Monte San Vito (An) che lo ha testato presso l’Università Politecnica delle Marche, Facoltà di Medicina e Chirurgia. Questo olio infatti, unico nel suo genere dato che è brevettato a livello internazionale, viene regolarmente raccomandato dai reumatologi e dai nutrizionisti proprio per la caratteristica di favorire l’assorbimento e la fissazione del calcio nelle ossa, con il suo semplice uso a crudo su tutte le pietanze proprio come un extra vergine normale.

 

Perché queste vitamine e non altre? Conosciamole meglio

 

La vitamina D3 (colecalciferolo) controlla la sintesi di proteine (CaBP) che hanno un ruolo importante nel metabolismo del calcio, intervenendo a livello dell’intestino (assorbimento), del rene (riassorbimento dalle urine) e dell’osso (deposizione).

La vitamina K1 (fillochinone) ha un ruolo importante oltre che nel processo della coagulazione del sangue, anche nel metabolismo del tessuto osseo, intervenendo nel processo di mineralizzazione. Mentre è già da tempo nota per la sua funzione antiemorragica, è un’acquisizione recente la sua azione protettiva nei confronti dell’osteoporosi. Quest’ultimo effetto è supportato da numerosi studi sia di tipo epidemiologico che hanno evidenziato una maggiore incidenza di fratture in individui con bassi livelli sierici di vitamina K1 e con alti livelli sierici di osteocalcina non carbossilata, sia da studi clinici dimostranti gli effetti positivi della somministrazione di vitamina K1 sul grado di carbossilazione dell’osteocalcina e sulla densità ossea (Price,1993; Binkley,1995).

La vitamina B6 (piridossina dipalmitato) è implicata nel normale sviluppo e mantenimento del tessuto osseo in quanto, nella sua forma attiva, piridossal-5fosfato, interviene nella formazione della componente proteica di tale tessuto. E’ dunque evidente che l’una non può fare a meno dell’altra e che la vitamina D, come comunemente si crede, non basta da sola a favorire l’assorbimento del calcio, con ciò prendendo anche le distanze da certi prodotti e soprattutto da recenti tentativi di plagio da parte di note aziende del settore oleario.

 

La Fattoria Petrini è un’azienda familiare che comincia a produrre oli di oliva negli anni ‘60 grazie alla passione e alla lungimiranza di Imolo e del cav. Leonida Petrini. Gli uliveti di proprietà sono ubicati a Monte San Vito in provincia di Ancona così come il frantoio, annesso all’azienda con il quale si completa l’intera filiera. Dal 1989, l’azienda è diretta da Francesca Petrini che con il fratello, produce vari oli extra vergini che sono il frutto di selezioni varietali come quella della locale raggia, grazie alla quale ha potuto conquistare importanti riconoscimenti sia a livello nazionale che internazionale andando ad arricchire il già nutrito medagliere.

 

I lavori scientifici effettuati sull’olio Petrini plus®

■ Effect of supplementation with fortified olive oil on biochemical markers of bone turnover in healthy women – Marche Polytechnic University Ancona,Italy

■ Effect of supplementation with fortified olive oil on markers of bone turnover in postmenopausal women – Department of Biochemistry, Biology and Genetics, School of Medicine, Marche Polytechnic University Ancona, Italy – and Department of Obstetrics, Gynecology and Pediatrics, Senigallia Hospital – ASL 4 – Senigallia (Ancona), Italy

■ Effect of vitamin supplemented oil on platelet physico-chemical and functional properties in postmenopausal women – Department of Biochemistry, Biology and Genetics, School of Medicine,  Marche Poltytechnic University Ancona, Italy

■ Effect of fortified oil supplemented against oxidative stress in menopausal women – Department of Obstetrics, Gynecology and Pediatrics, Senigallia Hospital ASL 4, Senigallia (Ancona) and Marche Polytechnic University Ancona, Italy

■ Effect of Vitamin D3,K1 and B6 supplemented oil against oxidative stress: a study on fertile women – Marche Polytechnic University Ancona, Italy

■ Studio con alimento integrato Petrini plus® randomizzato in doppio cieco in bambini con scarsa crescita ponderale non organica “ condotto con il Dipartimento di Scienze Mediche e Specialistiche ed Odontostomatologiche, Facoltà di Medicina e Chirurgia presso l’Università Politecnica delle Marche.