Quattro Dop con un unico obiettivo: rilanciare l’olio italiano

Quattro Dop con un unico obiettivo: rilanciare l’olio italiano
16/01/2012 0

A Olio Officina Food Festival inizia un percorso comune di promozione per quattro grandi oli a marchio Dop: Garda, Riviera Ligure, Chianti Classico e Val di Mazara

L’Italia dell’olio dice “presente!” e guarda al futuro con ottimismo. In questo nuovo impulso del comparto oleario non c’è soltanto il generico made in Italy, ma un made in Italy che avanza con una marcia in più, quella delle tipicità derivanti dalla esclusività e unicità caratteristica delle denominazioni di origine protetta.

Olio Officina Food Festival, il grande evento ormai alle porte, che si celebrerà a Milano, sarà l’occasione propizia per annunciare a tutti che alcuni grandi oli italiani a marchio Dop faranno d’ora in avanti sempre più “sistema”, a cominciare dalla presenza, sotto un’unica bandiera, alla due giorni in programma nel capoluogo lombardo il 28 e 29 gennaio.

Quattro Consorzi associati ad AicigRiviera Ligure, Garda, Chianti Classico e Val di Mazara – hanno deciso infatti di associarsi per costruire una nuova immagine comune. Un’immagine che, pur nel rispetto delle differenze e delle specificità di ciascuno, valorizzi la qualità e la competitività dell’olio extra vergine di oliva italiano Dop.

 

Perché questa scelta?

Perché l’unione fa la forza, innanzi tutto: la sinergia delle nostre risorse – dichiarano i Presidenti dei quattro Consorzi di Tutela – ci permetterà di varare iniziative e progetti di maggiore impatto rispetto a quelli che ciascuno di noi potrebbe condurre singolarmente.

 

Un altro perché? Perché solo i “sistemi” possono affermarsi e crescere in uno scenario difficile e aggressivo come quello attuale.

 

 

Perché siamo convinti – aggiungono – che associarsi non significa “appiattirsi” ma, anzi, comunicare meglio, con professionalità e creatività, le qualità di ciascuno.

 

Perché – precisano – crediamo che l’olio extra vergine di oliva Dop sia un grande patrimonio italiano e che la sua valorizzazione attraverso una comunicazione coerente, attenta e mirata possa essere benefica per tutti coloro che lavorano nella nostra filiera e per il nostro Paese nel suo insieme.

 

 

La riscoperta dell’essenziale

La prima edizione di Olio Officina Food Festival sarà dunque un palcoscenico ideale per lanciare questa nuova immagine comune. Altre iniziative seguiranno nel corso del 2012, e ci auguriamo che anche altri Consorzi aderiranno al nostro progetto. Insieme, potremo raccontare una bella storia italiana.

Una storia che affonda le sue radici nella terra, nel talento e nella cultura di ciascuna delle nostre
Regioni. E che ha molto futuro davanti a sé.

Viviamo infatti un’epoca in cui la riscoperta dell’essenziale – cioè dei valori, dei prodotti e dei
sapori autentici – rappresenta non solo uno dei desideri più spiccati dei consumatori, ma anche una
chiave di volta per costruire un avvenire sostenibile