Quale libero arbitrio?

Quale libero arbitrio?
22/01/2015 0

A Olio Officina Food Festival di scena lo scrittore Antonio Pascale e l’astrofisico Amedeo Balbi per rappresentare la delicata relazione tra materia, mente e libertà.

A Olio Officina Food Festival di scena lo scrittore Antonio Pascale e l’astrofisico Amedeo Balbi per rappresentare la delicata relazione tra materia, mente e libertà. La domanda alla base di tutto è: noi esseri umani siamo liberi o siamo solo attori costretti a recitare una parte già scritta? Qualcuno ha già scritto la nostra storia, condizionando la nostra libertà potenziale? La fisica ci insegna che il mondo è governato da leggi che impongono determinate traiettorie ma, curiosamente, abbiamo la sensazione di poter scegliere, in maniera svincolata da queste norme. Il racconto dei due protagonisti ha spaziato tra storia, teatro e scienza, attingendo a numerosi aneddoti dalla cronaca, dallo sport e dalla letteratura.Un dialogo ora filosofico, ora ironico, per una serie di interrogativi che non trovano facile risposta, ieri come oggi.