Olio. Non solo crudo

Olio. Non solo crudo
11/01/2012 0

Lo chef Isidoro Consolini, autore del pregevole volume Olio: forme e aromi., sarà presente a Olio Officina Food Festival e racconterà le mille sfumature degli extra vergini in versione single, caldo, dolce, e non solo

L’olio extra vergine di oliva è perfetto. Sano, nutriente, con mille sfumature di colori e sapori. Appaga l’occhio e anche il palato, piace ai salutisti, ma anche ai gourmet. E’ materia prima d’eccellenza, straordinario con il pesce di lago, e non solo. Lo si può impiegare in nuove e sorprendenti formulazioni; e così, nell’archittetura di un menu ideale, l’olio è di volta in volta “single” (petto di faraona con insalata di pomelo e olio gelato; ravioli ripieni di mousse d’olio extra vergine), “caldo” (tranci di lavarello con patate e cipolle cotte in extra vergine a bassa temperatura; frittelle di Persico e verdure, cotte in extra vergine) e “dolce” (composizione di frutta fresca con extra vergine alla vaniglia; mousse di ciocco bianco ed extra vergine). Impareggiabile, infine, il viaggio “dalla A alla Z”, dalla salsa all’aglio orsino all’olio al tartufo e allo zafferano.

 

Isidoro Consolini, chef e patron del ristorante Al Caval di Torri del Benaco, è apprezzato per essere un interprete in chiave moderna del terroir.

Con la sua cucina ha dato nuova vita ai molti ingredienti tradizionali del Lago di Garda, dal pesce di lago all’olio extra vergine d’oliva, dalle erbe spontanee del Monte Baldo ai vini del territorio.

Per Bibliotheca Culinaria ha pubblicato il volume Olio: forme e aromi. Con un suo menu a base di olio extra vergine di oliva è intervenuto all’interno del volume di Luigi Caricato, Olio di lago. Garda Dop, edito da Mondadori nel 2010.