L’olio da alberi secolari nella cucina di ricerca

L’olio da alberi secolari nella cucina di ricerca
19/01/2012 0

Cosa ci dirà Francesco Nacci a proposito degli extra vergini ottenuti da olive raccolte dai tanti monumenti vegetazionali che ricoprono le campagne del Salento? Lo chef e patron del Relais La Fontanina, a Ceglie Messapica, spiegherà cosa si può fare con tali oli dietro ai fornelli

Cosa accade all’olio prodotto nel Salento da olivi secolari? C’è chi dice che la qualità di tali oli non sia eccelsa, ma lavorando con dedizione, e riservando soprattutto le attenzioni più meticolose nella delicata fase della raccolta delle olive, si ottengono oli extra vergini di oliva morbidi e vellutati, dalle note olfattive, gustative e tattili chinestetiche sorprendenti e tali da poter essere sapientemente impiegati con successo anche nella cucina più raffinata e di ricerca.

 

Francesco Nacci è chef e patron del Relais La Fontanina a Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi. Appartenente a una famiglia di ristoratore da ben tre generazioni, ha messo a segno un lavoro fatto di studio, ricerca e innovazione a partire dal recupero e dalla rielaborazione in chiave attuale della tradizione culinaria contadina salentina in una originale chiave di lettura che coniuga, in virtù di una collaborazione con un dietologo, l’alta qualità delle materie prime con una cucina salutistica orientata al benessere.