La Sicilia olearia sale sul podio

La Sicilia olearia sale sul podio
10/05/2013 0

Si è conclusa con successo la quarta edizione del concorso regionale degli oli extra vergini d’oliva siciliani “Morgantìnon”. Grande la partecipazione di produttori, operatori economici e istituzioni nel giorno della premiazione

E anche quest’anno il concorso “Morgantinon” ha raggiunto i propri obiettivi. Puntare sulla valorizzazione della qualità non è una strada facile, ma c’è chi si impegna a percorrerla al meglio.

Gli organizzatori del concorso oleario siciliano che premia le migliori produzioni dell’isola ci permettono di individuare le aziende con gli oli migliori, un utile servizio a coloro che fanno fatica a selezionare extra vergini di qualità non avendo una conoscenza approfondita della materia prima.

Dario D’Angelo, che del concorso neè tra gli animatori principali, evidenzia tutti i lati positivi: “la partecipazione da parte delle aziende è totalmente gratuita; l’emissione dei rapporti di prova sia del panel, sia del laboratorio di analisi chimiche; l’accostamento molto forte alla storia del territorio;
l’accompagnamento, per quanto possibile, verso sbocchi commerciali (come per esempio l’ospitare le aziende vincitrivi al Sol di Verona); la realizzazione della carta degli oli nella quale compaiono le aziende premiate per ogni provincia e quindi, anche in questo caso, la possibilità per le aziende di farsi conoscere presso il consumatore, oltre a tante altre iniziative.

Il Premio “Morgantinon” giunto alla sua quarta edizione sta dunque crescendo sempre più. Nel corso della recente premiazione, è emersa tra l’altro l’esigenza di porre l’attenzione sulla necessità di fare rete tra le istituzioni pubbliche e le imprese private, unendo all’interesse culturale-paesaggistico, che proprio in questo territorio si concentra tra La Dea di Morgantina, la Villa Romana del Casale, Morgantina e il paesaggio naturale, lo sviluppo organizzativo di tutte le risorse disponibili.

E’ stato così condiviso da più parti il concetto di avviare reti e partenariati volti a preparare i territori, le imprese le istituzioni al dialogo su un piano di miglioramento continuo della qualità, del valore storico culturale, paesaggistico e socio-economico. Ne hanno paralto in una interessante tavola rotonda l’architetto Enrico Caruso, direttore del Parco Archeologico Morgantina – Aidone, la dottoresssa Mariella Alì, responsabile dello Sprint Sicilia Orientale, il professor Tiziano Caruso dell’Università degli Studi di Palermo, il professor Giuseppe La Rosa dell’Università degli Studi di Catania, i quali hanno, ognuno per le proprie competenze professionali, focalizzato i loro interventi aprendo a nuove possibili prospettive future. Ai lavori ha preso parte il neo commissario straordinario dell’Esa, lon.le Francesco Calanna, appena insediatosi.

Il sindaco di Aidone Filippo Gangi ha tra l’altro annunciato che il prossimo ottobre i campioni delle bottiglie dei vincitori della quarta edizione del concorso, saranno in esposizione presso l’istituto di cultura italiana di Tokyo. La cerimonia di premiazione ha vissuto così momenti di grande emozione anche per il suggestivo contesto in cui si è svolta. I preziosissimi reperti archeologici custoditi nel Museo di Aidone, infatti, hanno fatto da cornice e le bottiglie degli oli premiati, esposti in bella mostra, sono diventati, per un giorno, essi stessi pezzi di “archeologia”.

Il concorso, è bene realizzato dall’Esa, l’Ente di Sviluppo Agricolo in collaborazione con la Provincia Regionale di Enna, la Camera di Commercio di Enna, il Comune di Aidone, l’Assessorato Risorse agricole e alimentari e il Parco Archeologico Morgantina-Aidone. Un’importante collaborazione è inoltre quella che si è avuta con lo sportello per la Sicilia orientale dello Sprint al fine di avviare un percorso di internazionalizzazione nelle piccole e medie imprese e l’istituto statale “Federico II” di Enna, il quale in questi anni ha avviato una collaborazione tecnico-didattica per offrire agli allievi una concreta applicazione delle competenze in materia.

Abbiamo messo in luce il premio “Morgantino”? Ed ecco dunque la classifica dell’edizione 2013:

 

Morgantìnon d’Oro

AZIENDA AGRICOLA GERACE di Antonella Fontanazza – ENNA, “Don Carlo del Borgo Antico”

 

Sezione “Miglior Olio”


Fruttato Intenso

1^ – SOCIETA’ AGRICOLA VERNERA – BUCCHERI (SR), “Le Case di Lavinia”

2^ – AZIENDA AGRICOLA SERGIO GAFA’ – CHIARAMONTE GULFI (RG), “La Casa di Lucia”

 

Fruttato Medio

1^ – AZIENDA AGRICOLA CINQUE COLLI – CHIARAMONTE GULFI (RG), “Cinque Colli”

2^ – OLIO MERLINO – CASTIGTLIONE DI SICILIA (CT), “Merlino”

 

Fruttato Leggero

1^ – MOLINO CIRINNA’ SANTO DI CIRINNA’ CLAUDIO – CANICATTINI BAGNI (SR), “Maria Serena”

2^ – OLEIFICIO RUSSO DI RUSSO ROSARIO & C – RANDAZZO (CT), “Russo”

 

Sezione “Miglior Olio Bio”

 

Fruttato Intenso

1^ – SOCIETA’ AGRICOLA S.VENERA-BESI – CHIUSA SCLAFANI (PA), “Santa Venera”

2^ – AZIENDA AGRICOLA CAVASECCA – NOTO (SR), “Cavasecca”

 

Fruttato Medio

1^ – AZIENDA AGRICOLA GERACE – ENNA, “Don Carlo del Borgo Antico”

2^ – AZIENDA AGRICOLA FRANCESCO GRISAFI – CALTABELLOTTA (AG), “Krisos”

 

Fruttato Leggero

1^ – BIOLOGIC OIL DI DILIBERTO G. & C. – CALTANISSETTA, “Fior di Drupa Bio”

2^ – AZIENDA AGRICOLA DARIO MICHELE PALASCINO – PIAZZA ARMERINA (EN), “Dolci Colline”

 

Sezione “DOP Monti Iblei”

1^ – SOCIETA’ AGRICOLA VERNERA – BUCCHERI (SR), “Le Case di Lavinia”

 

Sezione “DOP Val di Mazara”

1^ – LA GOCCIA D’ORO – MENFI (AG), “Feudotto”

 

Sezione “DOP Monte Etna”

1^ – OLIO MERLINO S.R.L. AGRICOLA – CASTIGTLIONE DI SICILIA (CT), “Merlino”

 

Menzioni Speciali

VAL PARADISO – FAVARA (AG), “Val Paradiso Bio”

AZIENDA AGRICOLA ELEONORA CIGNA – PIAZZA ARMERINA (EN), “Cigna”

AZIENDA AGRICOLA IEMOLO THIERRY – VITTORIA (RG), “Siré”

VIRAGI’ – CHIARAMONTE GULFI (RG), “Polifemo”

CONSOLI PASQUALE & F.LLI S.N.C. – ADRANO (CT), “Consoli Bio”

LA ROCCA & C.  – MONTEVAGO (AG), “Balàt”

FRANTOI CUTRERA & C. – CHIARAMONE GULFI (RG), “Primo Bio”

FRANTOI CUTRERA & C. – CHIARAMONE GULFI (RG), “Primo Dop”

VAL PARADISO – FAVARA (AG), “Val Paradiso”

AZIENDA AGRICOLA BAGLIO INGARDIA – PACECO (TP), “Baglio Ingardia”

CASE PERROTTA – SANT’ALFIO (CT), “Case Perrotta”

AZIENDA AGRICOLA SERRA DI MEZZO – PIETRAPERZIA (EN), “Serra di Mezzo”, da olive Nocellara del Belice

AZIENDA AGRICOLA BONANNO GIUSEPPE – BARRAFRANCA (EN), “Tyracia”, da olive Nocellara del Belice

AZIENDA AGRICOLA SERRA DI MEZZO – PIETRAPERZIA (EN), “Serra di Mezzo”, da olive Cerasuola