La multisensorialità del gusto a Olio Officina Food Festival

La multisensorialità del gusto a Olio Officina Food Festival
26/10/2012 0

Il programma della seconda edizione del grande happening sull’olio sarà presto on line. Intanto, segnaliamo tra le relatrici la professoressa Rosalia Cavalieri, filosofa del linguaggio presso l’Università di Messina

Sarà un festival che darà grande spazio all’analisi sensoriale. Tra l’altro in gennaio abbiamo l’onore di avere con noi Rosalia Cavalieri, che all’ateneo di Messina insegna filosofia e teoria dei linguaggi.

Lei interverrà sia venerdi 25, sia sabato 26 gennaio. Intanto vi proponiamo l’abstract di uno dei suoi due interventi, sul tema: La multisensorialità del gusto.

 

Ed ecco la sintesi della sua conferenza. Prevista per venerdi 25 gennaio.

Portare qualcosa alla bocca e capirne il sapore è un’esperienza complessa che va ben al di là del semplice nutrirsi. Se tutti gli animali mangiano e bevono per placare la fame e la sete, solo gli animali umani hanno trasformato una necessità fisiologica in un’esperienza culturale e intellettuale, ma anche in un’esperienza estetica e sinestetica. Gustare, e maggiormente degustare, mettono alla prova tutti i nostri sensi, e specialmente il naso, mostrandoci come la percezione del sapore, la sua valutazione e il suo discernimento contribuiscano a caratterizzare la nostra ‘umanità’ di animali sapienti, conviviali e parlanti.

 

Rosalia Cavalieri è appunto una filosofa del linguaggio ed è tra l’altro anche una sommelier che ha orientato da alcuni anni le sue ricerche allo studio della linguisticità dell’olfatto e del gusto, oltre che del modo in cui questi sensi influenzano la nostra conoscenza e i nostri comportamenti. Per la Editori Riuniti University Press dirige la collana Cognitio. Collana di studi sui linguaggi e sulle menti. Mentre tra le sue pubblicazioni segnaliamo in particolare Gusto. L’intelligenza del palato, Laterza, 2011 e Il naso intelligente. Che cosa ci dicono gli odori, Laterza, 2009.