La cuoca vien viaggiando. Per una cucina in movimento

La cuoca vien viaggiando. Per una cucina in movimento
02/10/2012 0

Un’anticipazione del programma di Olio Officina Food Festival 2013. Nell’ambito della sezione “Donne ai fornelli”, abbiamo il piacere di accogliere la presidente dell’associazione nazionale “Cuoche a domicilio”, Maria Elena Curzio

Segnatevi questo nome: Maria Elena Curzio.

Segnatevi questa data: sabato 26 gennaio 2013.

Il luogo è Milano, Palazzo delle Stelline.

La cuoca vien viaggiando”, è il titolo dell’intervento-testimonianza che la presidente dell’Associazione nazionale “Cuoche a domicilio” terrà in occasione della seconda edizione del festival.

L’associazione nazionale delle cuoche a domicilio, portavoce in patria e all’estero di una cultura alimentare che affonda le proprie radici nella tradizione, guarda ai valori dell’etica ispirandosi a una cucina sana e salutare. Così, in un’epoca che chiede cambiamenti, lancia, in un Paese tendenzialmente poco incline alle novità, la grande sfida di una cucina in movimento. Che olio sarà con le cuoche a domicilio?

Chi è Maria Elena Curzio? Nata a Napoli, dopo anni da ragioniera ha deciso di trasformare la propria passione per la cucina in mestiere, decidendo di non frequentare corsi ma di lavorare direttamente in cucina. E’ stato lo chef Gennaro Esposito ad accoglierla e a trasmetterle la cultura del rispetto, della fatica e tanta passione. Divenuta “cuoca”, ha fondato nel 2011 l’associazione nazionale Cuoche a domicilio, di cui è presidente.

L’associazione – per quante sono cuoriose di farne parte – ha per scopo la valorizzazione, la conservazione e la divulgazione delle ricette culinarie tradizionali italiane. Riunisce le cuoche a domicilio, di tutte le regioni d’Italia e intende farsi promotrice della cultura materiale legata alle origini, organizzando manifestazioni, eventi, degustazioni, corsi di cucina e qualsiasi altra attività che possa riunire chi cucina, chi assaggia, chi produce: insomma, tutti.

L’associazione dedica anche uno spazio importante alla divulgazione e degustazione di piatti per celiaci, intolleranti al lattosio e ad ogni altra problematica alimentare.

L’associazione delle cuoche a domicilio cerca inoltre di sensibilizzare, in ogni regione, i produttori, facendo conoscere in Italia e all’estero i prodotti, unitamente alle creazioni di ricette realizzate con la materia prima del territorio, conservando così le piccole colture e migliorando nel contempo l’economia di ogni luogo, incentivando l’acquisto e il consumo di prodotti di qualità, rigorosamente stagionali e locali.