Ecco cosa sarà di noi che amiamo l’olio

Ecco cosa sarà di noi che amiamo l’olio
03/01/2014 0

La conferenza stampa di presentazione del programma si terrà a Milano giorno 15 gennaio. Intanto vi presentiamo qualche anticipazione. la parte riguardante l’olio in relazione ad altre materie prime alimentari

Ecco cosa ci sarà nella sala Leonardo nel corso delle due mattine. Presto altri dettagli sul resto del programma. E’ tutto il palazzo delle Stelline a ospitare Olio Officina Food Festival, giunto quest’anno alla sua terza edizione.

Il tema portante è l’anima sociale dell’olio e del cibo.

Lo slogan con il quale si va annunciando il grande happening ideato e diretto da Luigi Caricato è “Dacci oggi il nostro olio quotidiano” .

Restate in attesa di altre anticipazioni.

VENERDI 24 GENNAIO 2014

Ore 9.30: Che aria tira in Italia – Antonio Pascale e Luigi Caricato

Non è vero che non ci sia spazio per una svolta. Il Paese ha le figure giuste, occorre solo dare corpo a un approccio nuovo con la realtà. Un narratore e agronomo, Pascale, si confronta attraverso un romanzo, Le attenuanti sentimentali, con il mondo agricolo e la società.

Ore 10.00: Un po’ d’olio per iniziare – Aimo Moroni e Nicola Dal Falco

Un piattino d’olio extra vergine sul tavolo non manca mai, è come un piccolo sole che ti fissa, con accanto il pane. Pane e olio per iniziare, qualunque sia il cibo e il vino che seguiranno. Prima viene l’olio e insieme a lui il pane quotidiano. Lo chef e lo scrittore a confronto.

Ore 10.30: L’olio da olive nella preparazioni più inconsuete – Shekhar Reikhi

Impiegare l’olio da olive con il succo d’arancia, oppure con il mango e altre materie prime poco sperimentate. E’ una via praticabile, nel pieno rispetto delle tradizioni ma con uno sguardo sempre rivolto alle novità. L’utilizzo innovativo dell’olio da olive in cucina a partire dalle esperienze di uno chef indiano in Italia.

Ore 11.00: L’infinita varietà di ingredienti e le molteplici espressioni dell’olio da olive – Giancarlo Perbellini

Qual è l’idea che Perbellini ha dell’olio? Come lo utilizza a crudo e in cottura? Come si rapporta con le diverse formulazioni? Come ne individua la perfetta combinazione tra i diversi elementi?

Ore 11.30: Olio da olive e cioccolato, quel che non si pensa – Massimo Cocchi e Giorgio Poggi Longostrevi

Lo scienziato e lo chef si confrontano, rispettivamente per le proprie competenze, su due alimenti strategici per il controllo dei disordini dell’umore e del rischio cardiovascolare. C’è un gran dibattito sugli effetti dell’acido oleico da solo o in combinazione con i suoi antiossidanti. La recente scoperta di composti fenolici biologicamente attivi nel cacao ha rivoluzionato il modo di pensare.

Ore 12.00: Foodland Istria – Doris Cerin Otočan

In una cucina che prende corpo da colori, profumi e sapori ancorati a ricettari della tradizione, come è possibile accogliere le nuove e inedite spinte innovative? Cosa accade nella gastronomia istriana, in una terra di olivi altamente vocata all’olio? Quali ricette si possono immaginare in un Paese come la Croazia in cui i consumi di olio da olive non sono ancora largamente diffusi?

Ore 12.30: La cucina italiana di territorio è anch’essa cucina etnica. Come è possibile configurarla? – Matteo Scibilia

C’è una grande attenzione verso la cucina etnica nell’ultimo periodo, ma è riferita solo a culture differenti e lontane dalle nostre. Anche la nostra cucina tradizionale – quella di tutti i giorni, non quella stellata – sarebbe configurabile per certi versi al rango di cucina etnica. Fa riferimento ai prodotti della terra, con le loro peculiarità. Resta da chiedersi quale sia il ruolo esercitato dall’olio da olive. E’ ancora un ingrediente principale?

Ore 13.00: L’uso in cucina dell’aceto balsamico – Giulia Gibertoni

Si fa un gran parlare di aceto balsamico, ma non tutti conoscono i modi per impiegarlo. Vi è un uso limitato a un ricettario convenzionale, con le solite classiche preparazioni, quando invece si tratterebbe di imparare ad andare oltre le consuetudini. E’ il caso forse di individuare nuovi moduli espressivi. 

 

SABATO 25 GENNAIO 2014

Ore 9.30: Osti sull’orlo di una crisi di nervi – Valerio M. Visintin e Luigi Caricato

Cosa pensa il critico gastronomico del Corriere della Sera dei ristoratori e del loro rapporto con l’olio? A partire dal volume Osti sull’orlo di una crisi di nervi, si riprercorre un viaggio in incognito fra tic e manie della ristorazione italiana, svelando i retroscena e gli incidenti, le gag e le cattive abitudini.

Ore 10.00: Dinamismo e creatività nell’impiego dell’olio da olive in cucina – Umberto Vezzoli

La cucina non è mai statica e risente di tante contaminazioni. I vari elementi – a partire dalla varie materie prime alimentari – si integrano e a volte trovano una perfetta combinazione. Occorre avere pertanto una visione dinamica e creativa dei vari alimenti, anche perché il piatto, oltre a essere apprezzato per la sua bontà e armonia, deve prima di tutto stupire.

Ore 10.30: Il contributo dell’olio da olive nella pasta fresca – Giuseppe Capano

I motivi della presenza, in positivo, nella pasta fresca. Le dosi circoscritte ed equilibrate da aggiungere. I tipi di intensità di fruttato da preferire. Il miglioramento organolettico e di struttura che apporta l’olio ricavato dalle olive. Il collegamento finale con i condimenti di accompagnamento della pasta a base di olio.

Ore 11.00: Pane e olio tra storia, falsi miti e reale innovazione nutrizionale – Simona Lauri

Pane e olio d’oliva, alimenti secolari. La collaborazione solidale tra farine e olio in funzione del miglioramento degli impasti da forno. Come l’accresciuta qualità dell’olio da olive contribuisca al miglioramento dei prodotti finiti, dal pane alla pizza, quali le errate convinzioni e quali le innovazioni che è possibile intravedere legando l’olio da olive di qualità alle moderne farine. E’ possibile creare nuovi prodotti utilizzando l’olio extra vergine di oliva?

Ore 11.30: Impasti di base, salati e dolci, con l’olio extra vergine di oliva – Giovanna Ruo Berchera

Pasta brisée, pasta matta, sfoglie tipo ciappe liguri, pasta strudel, impasti soffici, pasta frolla, e tanto, tanto altro ancora. Tutto un mondo da scoprire, con tante curiosità.

Ore 12.00: Il ritorno della schiscetta – Jeanne Perego

In tempi di crisi si affacciano vecchi miti generazionali che pensavamo perduti. La crisi, si sa, aguzza l’ingegno, soprattutto quando si tratta di cosa mettere sotto i denti. Meglio seguire le giuste indicazioni, e non sbagliare mai i condimenti.

Ore 12.30: Il cibo della Taranta e il grande Salento in cucina. Nel nome dell’olio – Francesco Nacci, Leda Cesari e Gabriella Della Monaca

Una terra tutta da scoprire, per un ricco ricettario che interpreta alla perfezione gli oli e le materie prime di un territorio che non può essere confinato solo nell’ambito della cucina della tradizione.