Che ci fanno Adamo ed Eva a Olio Officina Food Festival?

Che ci fanno Adamo ed Eva a Olio Officina Food Festival?
06/01/2012 0

Nell’ambito degli incontri letterari della kermesse milanese, vi saranno tra i relatori Vittorio Salvati e Paola Cerana, autori di un intrigante “Diario proibito”

Chi, almeno una volta nella vita, non ha pensato che l’episodio biblico di Adamo ed Eva possa essere, in realtà, solo una meravigliosa e poetica metafora del tribolato inizio della vita umana sulla Terra? Chi non ha tentato, pur accettando la versione tradizionale, d’immaginare come siano andate effettivamente le cose, che aspetto avessero i protagonisti, che sapore avesse il Pomo della Conoscenza e quali incantevoli colori animassero il giardino dell’Eden?

E’ da questi interrogativi che ha preso ispirazione questo libro. Uno stravagante ‘divertissement’, una giocosa affabulazione sul racconto biblico, partendo dall’ipotesi che Adamo ed Eva siano veramente esistiti e abbiano lasciato un Diario sulla loro avventura, rivelando retroscena e sviluppi sorprendenti rispetto al testo della Genesi.

Ciò che terrà avvinto il lettore, saranno le trasgressive verità contenute nel Diario fino all’imprevedibile e pirotecnica conclusione (forse) della vicenda.

La storia si svolge in un elegante salotto del quartiere Prati di Roma, dove, una gradevole notte di primavera, un gruppo di amici s’incontra e comincia un originale gioco di società che mette in discussione le trame delle più importanti opere letterarie del mondo. Uno dei dieci invitati (cinque uomini e cinque donne dai nomi stravaganti che evocano quelli dei personaggi del Decamerone) sorprende tutti, annunciando d’essere in possesso di un misterioso manoscritto, firmato in prima persona da Adamo ed Eva.

Si tratta di un Diario, in cui i due protagonisti raccontano la loro versione dei fatti in una forma alquanto disinibita ma, nella sostanza, tesa a conciliare la versione biblica con le più ardite teorie evoluzionistiche.

La cena, le scabrose rivelazioni del manoscritto e le reazioni che esse scatenano tra i convitati, costituiscono il cuore di questo libro. Un cuore che tenderà a catturare anche il lettore che si ritroverà, prima o poi, a dialogare anche lui con gli altri ospiti e, soprattutto, con Adamo ed Eva.

 

E’ nella giornata di sabato 28 gennaio, per l’esattezza, che i due autori del libro Il Diario proibito di Adamo & Eva, Edizioni Sabinae 2011, presenteranno il loro volume.


Vittorio Salvati è abruzzese e romano di adozione. Attualmente vive ad Anzio. Laureato in economia, manager di successo di importanti gruppi imprenditoriali italiani, è stato anche professore a contratto alla facoltà di Economia all’ Università di Pescara. Ha scritto e pubblicato: “Sul treno di Babele, sognando Broadway” (Edizioni Associate 2008); “Il ribelle letterario” (Edizioni Associate 2008); “Se ci diamo del tu il bacio viene meglio” (Edizioni Associate 2009); “Lo spacciatore di pensieri falsi” (Edizioni Associate 2009); “Schegge d’amore rosso dieci” scritto con Paola Cerana (Edizioni Sabinae 2010).

Paola Cerana è nata a Busto Arsizio. Laureata in Scienze Politiche all’Università Cattolica di Milano, si è sempre interessata di psicologia e psicanalisi. Ha collaborato alla realizzazione del libro L’intuizione visiva. Utilizzare le immagini per analizzare e risolvere i problemi, edito da Franco Angeli. Appassionata di viaggi e curiosa del mondo, ha raccolto e pubblicato alcuni suoi racconti brevi in “Viaggi incantati, un’anima ‘in penna’ a spasso nel mondo per assaporarlo” (Edizioni associate, 2009). Con Vittorio Salvati ha scritto “Schegge d’amore rosso dieci” (Edizioni Sabinae, 2010). E’ giornalista pubblicista, iscritta presso l’Albo Professionale dei Giornalisti della Lombardia. Scrive articoli e recensioni per alcune riviste letterarie e importanti siti in rete, tra cui Teatro Naturale.