Alta cultura alimentare

Alta cultura alimentare
27/08/2014 0

Giuseppe Capano, chef presente a Olio Officina Food Festival sin dalla prima edizione, nel 2012, si cimenterà anche nella quarta edizione dell’happening oliandolo, con l’intrigante tema dell’eros

“L’ho visto nascere e crescere e ho seguito la sua evoluzione fin dal primo anno insieme al suo padre ideatore, Luigi Caricato, con cui ho realizzato due libri sull’olio oltre ad aver partecipato insieme a una lunga serie di iniziative e progetti culturali.
Naturalmente non potrò mancare e partecipare attivamente anche alla prossima edizione, poi con un tema così intrigante credo che si vedranno cose estremamente interessanti e stimolanti.
Del resto l’olio da olive per me è tutto quando si tratta di mettersi ai fornelli e non potrei farne a meno per nessuna cosa al mondo”.  E’ quanto ha scritto sul proprio blog, “Gusto e salute in cucina“, lo chef e scrittore di gastronomia Giuseppe Capano.

Attivo nel campo della ristorazione dal 198,0 con molteplici esperienze professionali, negli anni ha sviluppato una personale e specifica linea di cucina caratterizzata dall’uso intensivo e ampio di verdure, legumi, cereali e frutta, ricercando altresì soluzioni culinarie nell’abbinamento tra il mondo vegetale e quello di mare, un connubio dalle alte potenzialità poco studiato e valorizzato. 

C’è da chiedersi in che termini tratterà il tema dell’eros Capano, come pure tutti gli altri relatori. Certo è che il legame tra eros e cibo esiste ed è profondo. L’olio ha sicuramente una sua indiscussa centralità quale elemento aggregante. Vedremo. Non resta che prenotarsi: l’evento di tre giorni si svolgerà come di consueto a Milano nelle sale e nel chiostro di Palazzo delle Stelline, in corso Magenta 61. Le date sono ormai note a tutti: 22, 23 e 24 gennaio.